Francesco Bedeschini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesco Bedeschini (L'Aquila, XVII secoloL'Aquila, XVII secolo) è stato un pittore, incisore e architetto italiano, membro dell'omonima famiglia di artisti che operò in Abruzzo tra il Cinquecento ed il Seicento.

È il figlio di Giulio Cesare Bedeschini ed il padre di Carlo Antonio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le notizie sulla sua vita sono molto scarne, ma è documentata la sua attività all'Aquila dalla metà del XVII secolo sino ad almeno il 1688.

Nel 1643 è autore di un dipinto raffigurante Sant'Antonio da Padova considerato "miracoloso" dalla comunità locale, tanto che un'importante famiglia della zona vi realizzò intorno l'Oratorio di Sant'Antonio dei Cavalieri de Nardis (1646-1650); il dipinto è tuttora posto all'interno della chiesa[1]. Al Bedeschini si deve inoltre il trittico posto dietro all'altare della chiesa delle Anime Sante. Nella seconda metà del Seicento lavorò inoltre all'ampliamento del Teatro San Salvatore, oggi scomparso, e realizzò alcune migliorie nella basilica di San Bernardino e nel Palazzo Margherita.

Bedeschini, tuttavia, divenne noto soprattutto per le sue qualità di incisore tanto che le sue ramine raffiguranti immagini sacre giunsero sino a Roma, Napoli e Venezia.

Nel 1694 vennero pubblicate le Poesie di Giovanni Canale al cui interno sono presenti illustrazioni di Francesco Bedeschini, probabilmente non più in vita a quella data.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regione Abruzzo, Chiesa di Sant'Antonio de Nardis, su cultura.regione.abruzzo.it. URL consultato il 5 giugno 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Bindi, Artisti Abruzzesi. Pittori scultori architetti maestri di musica fonditori cesellatori figuli, dagli antichi a' moderni. Notizie e documenti, Napoli, De Angelis, 1883;
  • Touring Club Italiano, L'Italia - Abruzzo e Molise, Milano, Touring Editore, 2005;

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Bedeschini, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.